21.5.2021

Il Dovere della Memoria

ASPETTANDO IL 23 MAGGIO. Il ruolo della Memoria nella lotta alle Mafie. La libertà di dire no alla corruzione, facendo valere i propri diritti e la Costituzione. L’infiltrazione mafiosa in Abruzzo nell’impresa turistica e alberghiera.

Questi i temi discussi oggi con il Generale Angiolo Pellegrini e con il Procuratore Aggiunto di Pescara Anna Rita Mantini, preceduti dal saluto di Daniela Puglisi per l’Ufficio Scolastico di Pescara.

“Giovanni Falcone ha combattuto la Mafia con quattro qualità eccezionali: l’onestà intellettuale, il coraggio di affrontare un sistema criminale che lo odiava, la cultura per comprendere e la libertà da qualunque condizionamento ambientale. Ai giovani lascia la sua grande lezione

Con queste parole chiare e forti il Generale Angiolo Pellegrini, investigatore di fiducia di Falcone, ha iniziato l’appassionato incontro con gli Studenti dell’istituto Alberghiero e Turistico De Cecco di Pescara.